Barbara Monti

Meditazione, crescita personale, costellazioni familiari e aziendali

Salta la navigazione

Chi sarai nell'anno nuovo?

Vai all’elenco pubblicazioni

Abbiamo da poco finito di scambiarci gli auguri per il nuovo anno: che sia un anno fortunato, che ci porti tanta felicità, che sia foriero di abbondanza ad ogni livello! Certo, la speranza è questa per tutti, che tanto nel nostro micro quanto nel mondo macro (ci sta perfetto il gioco di parole!), possiamo vivere in pace e realizzare i nostri sogni più selvaggi. Ma è davvero sufficiente auspicarci che avverrà?
Propongo per questo inizio anno, che è già di per sé un momento carico di possibilità, di nuovo, di voglia di cambiare in meglio – che si tratti di abitudini, progetti, comportamenti o anche solo modi di pensare – di cominciare con una domanda nuova: io che cosa posso portare al 2018? Che persona voglio essere nel nuovo anno? Che cosa sento fortemente di volere, e potere, offrire?
Anziché focalizzarci su quello che vogliamo ottenere, ci concentriamo su quello che vogliamo dare. Anziché stare lì ad aspettare che gli astri ci siano favorevoli realizzando delle situazioni propizie per noi, ci prendiamo la responsabilità di scegliere quali qualità siamo disposti a mostrare e condividere.
Marianne Williamson nel suo libro Everyday Grace spiega, in modo per me illuminante, come siamo spesso in attesa di qualcuno che ci darà il permesso o almeno ci aiuterà a diventare la persona che vogliamo diventare. Qualcuno che grazie al proprio carisma, al proprio potere, alle proprie capacità speciali apparirà nelle nostre vite portando quell’elemento mancante che, finalmente, decreterà il nostro successo. Per qualcuno potrebbe essere un compagno o una compagna di vita di cui innamorarsi, per altri un mentore che dia fiducia ai propri talenti nascosti, per altri forse un medico illuminato che proporrà la cura giusta per guarire, per altri ancora un superiore al lavoro che crederà nel loro potenziale dando la possibilità, dopo tante frustrazioni, di mostrarlo al mondo.
Quali caratteristiche dovrebbe avere questa persona per te? Qual è l’elemento mancante che lui o lei rappresenta? Che tipo di persona dev’essere, per essere capace di fare avvenire il miracolo nella tua vita?

Il corso in miracoli dice che la Vita non può fare per te quello che non riesce a fare attraverso di te. Significa che nulla di quello che desideriamo può succederci se dentro di noi non abbiamo lo spazio necessario ad accoglierlo. Se il nostro sistema nervoso non regge la frequenza, se non attiviamo già dentro di noi quelle stesse qualità che desideriamo far entrare nella nostra vita.
Ad esempio: la persona magica capace di cambiare in meglio la mia vita, sarà forte, coraggiosa, determinata? In che modo e in quali situazioni posso scegliere di essere io stesso un po’ più coraggioso, fiducioso, determinato?
La persona magica crederà in me, nel mio valore, e mi darà l’opportunità di mostrare chi sono veramente? In che modo e in quali situazioni tendo a dubitare del mio valore e mi appoggio ad un’autorità esterna? Come posso fin da oggi iniziare a mostrare chi sono veramente, senza nascondermi, senza indossare un’armatura difensiva, senza travestirmi da qualcun altro?
Spesso aspettiamo la grande occasione, il momento decisivo per la svolta; in alcuni casi avviene proprio così, ma la maggior parte delle volte ogni giorno è infinitamente ricco di occasioni per iniziare fin da subito a essere il meglio di sé.
Quando avrò un lavoro migliore allora sì che mi darò da fare con impegno e serietà? Comincio oggi nel lavoro che ho già a mettere più impegno e serietà, e aprirò la via a un lavoro migliore. Quando avrò un fidanzato mi iscriverò in palestra e mi vestirò in modo più curato ogni giorno? Inizio da oggi a curare la mia salute e la mia bellezza e oltre a stare meglio io, aprirò la porta a un fidanzato. Quando avrò più soldi aiuterò qualcuno che ne ha bisogno? Posso senz’alto fin da subito aiutare qualcuno, con una piccola somma o facendo qualcosa di pratico o anche solo con una parola gentile.

Il futuro, come la felicità, non è qualcosa che arriva da lontano e che improvvisamente ti permette di dare il meglio di te; il futuro è la conseguenza del presente, di ogni decisione, azione, parola e perfino pensiero.
Non aspettare il futuro per essere felice, per avere successo, per fare quello che senti di dover fare e dire quello che senti di dover dire. Oggi è sempre il momento giusto per cominciare, perché oggi contiene per te tutte le opportunità possibili.
Quindi, chi sarai nel 2018?